Mediazione aziendale

Come risolvere i conflitti in ambito aziendale con il minor dispendio possibile?

I conflitti possono manifestarsi in ambito aziendale e coinvolgere imprenditori, responsabili e dipendenti. Uno strumento utile a limitare le conseguenze delle criticità è la mediazione aziendale. Il suo obiettivo è risolvere dissidi che riguardano inadempienze contrattuali, recupero crediti, rapporti tra dirigenti e subordinati, inconvenienti fiscali.

La scelta di rivolgersi ai professionisti della mediazione aziendale ha vantaggi evidenti. Rispetto al percorso della giustizia civile la procedura di mediazione permette una soluzione più veloce a costi contenuti. In particolare per la piccola e media impresa è un metodo efficace e conveniente per superare i dissidi interni e nello stesso tempo proteggere le relazioni sociali e i rapporti commerciali esistenti.

Il mediatore avrà cura di preservare il contesto dei legami dell’azienda per incentivare la ricapitalizzazione da parte di nuovi investitori. Viene assicurata all’impresa una maggiore competitività grazie al rapido recupero dei crediti.

Oltre al risparmio in termini di tempo e costi, la mediazione aziendale garantisce altri benefici:

 

  • Riservatezza

La conciliazione avviene privatamente. Intervengono solo il mediatore e le parti, eventualmente assistite dai rispettivi avvocati. Le dichiarazioni fatte non possono essere divulgate.

  • Efficacia

L’accordo di conciliazione è vincolante per le parti che lo sottoscrivono. Ha valore di contratto. Quando viene sottoscritto dalle parti e dai loro avvocati, il verbale di accordo costituisce titolo esecutivo per espropriazione forzata, esecuzione per consegna e rilascio, obblighi di fare e non fare, iscrizione di ipoteca giudiziale.

  • Esenzioni

Gli atti e i documenti relativi alla mediazione aziendale sono esenti dall’imposta di bollo e da tasse. Inoltre, il verbale di accordo è esente dall’imposta di registro entro il limite dei € 50.000. L’imposta è dovuta solo per l’eventuale parte eccedente.

  • Credito d’imposta

In caso di successo della mediazione, viene riconosciuto un credito d’imposta fino a € 500, commisurato all’indennità corrisposta dalle parti ai soggetti che hanno svolto la conciliazione. In caso di insuccesso, il credito d’imposta è dimezzato.

 

Cam Network si avvale di esperti della mediazione aziendale per venire incontro alle esigenze della piccola e media impresa che si trova ad affrontare una situazione di conflitto.

Per saperne di più